Abæn

Da Zeneize-Italiano.

Lemma incompleto: per inserire o conoscere le motivazioni selezionare l'immagine
 
1. Abbadino
2. Lastra d'ardesia
3. Ardesia per tetti
Parte del discorso della parola genovese

Sostantivo maschile

Abæn
non è ancora presente sul rimario

Descrizione
Lamine di ardesia, altrimenti lavagna, che si usano per coprire i tetti.

Note
Esiste anche la forma abaìn.
info Grafîa ofiçiâ Grafia semplificata Pronuncia (SAMPA)
m.s. abæn abæn [a"bEN]
m.p. abæn abæn [a"bEN]
Grafie ammesse, ma sconsigliate
abaen
Abæn sui vocabolari storici
Giuseppe Olivieri (1841)
Vedi
Abaín. Lamine di ardesia, altrimenti lavagna, che noi usiamo per coprire i tetti.
Giuseppe Olivieri (1851)
Vedi
Abbain. Lamina di ardesia, altrimenti lavagna, così detta dal luogo d' onde si cava; si usa da noi per coprire i tetti.
Giovanni Casaccia (1851)
Vedi
abbæn   s.m. Lavagna, volg. Abbadino. Spezie di schisto duro e turchino, che si adopera per coprire i tetti. L'etimologia di tal voce sembra dall'ital. ABBAINO (luxernâ), usandosi nella maggior parte de' luoghi d'Italia coprire i tetti di tegole (coppi), e di lavagne poi fasciarsi gli abbaini.
Giovanni Casaccia (1876)
Vedi

Abbaen s. m. Ardesia, e più comun. Lavagna: Lastra quadra e sottile d'una pietra tenera e turchina, ad uso specialmente di coprire i tetti.

Gaetano Frisoni (1910)
Vedi
Abbæn,  s. m.  ardesia, lavagna.
V.D.M. (1923)
Vedi
Aboen
Ardesia. - Serve per coprire i tetti.
Voci correlate
Ciàppa
Visitate la pagina di Aiuto per contribuire alla realizzazione del Grande Dizionario della Lingua Genovese.
Strumenti personali
Dizionario Italiano-Genovese